Trattamenti termici localizzati


  • Trattamenti termici localizzati - Apparecchiatura per trattamento termico localizzato
    Apparecchiatura per trattamento termico localizzato

Qualora non si verifichino le condizioni per cui il pezzo sia trattabile in forno, è possibile isolare una determinata area e propagare il calore con l’ausilio di resistenze elettriche a contatto che trasmettono il calore nella zona interessata. Una apparecchiatura modula il flusso di energia elettrica da inviare alle resistenze e allo stesso tempo registra le temperature ottenute.

Vantaggi:

Con questa metodologia è possibile evitare lo smontaggio di componenti o particolari per i quali la rimozione può presentare difficoltà; inoltre possono essere trattate anche saldature eseguite in opera.

Svantaggi:

E’ un metodo molto più complesso rispetto a quello in forno e le tempistiche e la fattibilità non sempre sono favorevoli.

Apparecchiature utilizzate:

  • nr 3 AEC R6PV
  • nr 1 AEC R6 BT 1000
  • nr 1 TECMA XS160NJ
  • nr 3 AEC RI 130 (a induzione)